Preloader

Il Progetto culturale 2024

Home|Il Progetto culturale 2024

“La cultura genera cambiamento solo se è diffusa”

I giovani, custodi della bellezza. Un insieme di raduni, convegni, corsi di formazione, Masterclass, manifestazioni atte a stimolare il protagonismo giovanile e far diventare le giovani generazioni protagoniste sul territorio. Lettura e accesso alla conoscenza: i racconti uniscono. Partendo dal Premio Strega, che ormai da due anni organizza una delle sue tappe nel magnifico scenario dell’area archeologica di Paestum, si punterà ad incentivare la passione verso i libri e la lettura. Arte contemporanea: la cultura guarda al futuro. Attraverso percorsi d’arte en plein air, mostre, corsi, artisti in residenza si punterà a fare del territorio, già rinomato per il suo profondo legame con l’arte classica, un punto di riferimento anche per artisti ed appassionati d’arte contemporanea. Musica e teatro: emozioni condivise nell’arena dell’Unione. All’interno dello scenario della nuova Arena dell’Unione e dei tanti siti già dedicati alla realizzazione di manifestazioni musicali e teatrali sul territorio si promuoverà un avvicinamento a queste due arti, anche attraverso momenti di incontro con artisti di fama internazionale e grandi Maestri provenienti da prestigiose istituzioni come il Teatro San Carlo di Napoli, il Teatro Verdi di Salerno ed il Teatro alla Scala di Milano. Archeologia: antichi segni dell’uomo. Senza dimenticare quella che rappresenta una delle principali risorse culturali della zona si cercherà, attraverso momenti di approfondimento e divulgazione di aumentare ancora di più la già vasta platea di pubblico affascinata dall’archeologia ed i reperti 

L’obiettivo è di rivitalizzare i borghi, di produrre coesione territoriale fra zone costiere e aree interne, favorendo lo sviluppo economico e l’inclusione sociale, estendendo i flussi turistici all’intero territorio e lungo tutto l’arco dell’anno, garantendo maggiore efficacia nella gestione, valorizzando gli attrattori culturali e rafforzando il patto tra le generazioni per traghettare nel futuro la memoria, l’identità, la Cultura dell’Unione.

  • I giovani, custodi della bellezza. Un insieme di raduni, convegni, corsi di formazione, Masterclass, manifestazioni atte a stimolare il protagonismo giovanile e far diventare le giovani generazioni protagoniste sul territorio. 
  • Lettura e accesso alla conoscenza: i racconti uniscono. Partendo dal Premio Strega, che ormai da due anni organizza una delle sue tappe nel magnifico scenario dell’area archeologica di Paestum, si punterà ad incentivare la passione verso i libri e la lettura. Arte contemporanea: la cultura guarda al futuro. Attraverso percorsi d’arte en plein air, mostre, corsi, artisti in residenza si punterà a fare del territorio, già rinomato per il suo profondo legame con l’arte classica, un punto di riferimento anche per artisti ed appassionati d’arte contemporanea. 
  • Musica e teatro: emozioni condivise nell’arena dell’Unione. All’interno dello scenario della nuova Arena dell’Unione e dei tanti siti già dedicati alla realizzazione di manifestazioni musicali e teatrali sul territorio si promuoverà un avvicinamento a queste due arti, anche attraverso momenti di incontro con artisti di fama internazionale e grandi Maestri provenienti da prestigiose istituzioni come il Teatro San Carlo di Napoli, il Teatro Verdi di Salerno ed il Teatro alla Scala di Milano. 
  • Archeologia: antichi segni dell’uomo. Senza dimenticare quella che rappresenta una delle principali risorse culturali della zona si cercherà, attraverso momenti di approfondimento e divulgazione di aumentare ancora di più la già vasta platea di pubblico affascinata dall’archeologia ed i reperti locali.
  • Borghi e beni culturali: la comunità si prende cura. In
    un’ottica di rivitalizzazione e riqualificazione totale verranno realizzate azioni volte a mettere in rete gli 11 borghi presenti sul territorio unionale, rendendoli più accessibili e funzionali, oltre che luogo di cultura e di scambio. 
  • Patrimoni, miti e leggende: storia e identità locali in mostra. È questo il filone di interventi in cui il territorio si mette in mostra, partendo dai patrimoni immateriali locali si organizzeranno raduni e momenti di incontro in cui la storia, le leggende, le tradizioni che sono l’anima del territorio stesso si racconteranno, in un percorso di scambio continuo con altre realtà di valenza nazionale ed internazionale. 

Finalista Capitale della Cultura 2024

Copyright by PAESTUMALTOCILENTOCULTURA2024 – 2022